Corso di laurea: ECONOMIA E COMMERCIO - Percorso formativo PROFESSIONALE

Dettaglio attività formativa

ECONOMIA DELLA CONCORRENZA (000119L)

Programma
Introduzione, (i): cos’è la politica della concorrenza; le differenze fra politica della concorrenza e regolazione
• Introduzione, (ii): potere di mercato e benessere economico. I concetti di efficienza allocativa, produttiva, e dinamica
• Problemi quantitativi: come definire il mercato antitrust e come misurare il potere di mercato
• Intese orizzontali: la collusione, e quali strumenti per identificarla ed evitarla; intese orizzontali procompetitive, joint-ventures in R&S, “standard-setting organizations” e “licensing pools”
• Concentrazioni orizzontali: il trade-off fra efficienza e potere di mercato
• Intese verticali e concentrazioni verticali
• Discriminazione di prezzo e l’obiettivo di ‘integrazione dei mercati’ nel diritto comunitario;
• Pratiche abusive:
• contratti esclusivi;
• sconti e pratiche discriminatorie;
• prezzi predatori;
• “tying” e “bundling”;
• “price squeeze”, “refusal to deal” e interoperabilità;
• prezzi eccessivi


ECONOMIA DELLA CONCORRENZA
Docente: Prof. Quaglione Davide
Corso di Laurea: Corso di insegnamento a scelta attivato dalla Facoltà (9 CFU)
Dipartimento di afferenza: DEST
Numero di telefono: 0854537610
E-mail: d.quaglione@unich.it
Giorni ed orario di ricevimento studenti: venerdì 10:30–12:30
Semestre: II
Obiettivi: Il corso mira a fornire la strumentazione teorico/tecnica necessaria alla comprensione del funzionamento dei mercati e dell’intervento pubblico di regolazione e tutela della concorrenza.
Programma del corso:
• Introduzione, (i): cos’è la politica della concorrenza; le differenze fra politica della concorrenza e regolazione
• Introduzione, (ii): potere di mercato e benessere economico. I concetti di efficienza allocativa, produttiva, e dinamica
• Problemi quantitativi: come definire il mercato antitrust e come misurare il potere di mercato
• Intese orizzontali: la collusione, e quali strumenti per identificarla ed evitarla; intese orizzontali procompetitive, joint-ventures in R&S, “standard-setting organizations” e “licensing pools”
• Concentrazioni orizzontali: il trade-off fra efficienza e potere di mercato
• Intese verticali e concentrazioni verticali
• Discriminazione di prezzo e l’obiettivo di ‘integrazione dei mercati’ nel diritto comunitario;
• Pratiche abusive:
• contratti esclusivi;
• sconti e pratiche discriminatorie;
• prezzi predatori;
• “tying” e “bundling”;
• “price squeeze”, “refusal to deal” e interoperabilità;
• prezzi eccessivi.
Libri di testo consigliati: MOTTA, M. E M. POLO (2005), Antitrust. Economia e Politica della
Concorrenza, ed. Il Mulino, Bologna. Altri materiali saranno distribuiti a lezione.
Modalità di verifica dell’apprendimento: esame orale
Risultati d'apprendimento previsti (obiettivi formativi)
Il corso mira a fornire la strumentazione teorico/tecnica necessaria alla comprensione del
funzionamento dei mercati e dell’intervento pubblico di regolazione e tutela della concorrenza
Eventuali propedeuticità (prerequisiti)
Nessuno
Testi di riferimento
MOTTA, M. E M. POLO (2005), Antitrust. Economia e Politica della
Concorrenza, ed. Il Mulino, Bologna. Altri materiali saranno distribuiti a lezione
Modalità di erogazione Convenzionale
Organizzazione della didattica
Lezioni
Modalità di frequenza Facoltativa
Metodi di valutazione
Prova orale
Altro (sede, attività di supporto alla didattica, ecc.)
Nessuna