FACOLTA' DI ARCHITETTURA - Corso di laurea: PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE

Ordinamento Laurea triennale (DM270)
Classe L-21 Classe delle lauree in Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale
Accesso Il Corso di Laurea non è a numero programmato.
Durata 3 anni
Frequenza Frequenza obbligatoria
Curricula Percorso formativo unico
Piano didattico/Elenco insegnamenti
Modalità erogazione didattica Convenzionale
Organizzazione didattica Semestre
Titolo rilasciato Laurea di I livello - Pianificazione del territorio e dell'ambiente
Utenza sostenibile 150
Max numero crediti riconoscibili 20
Sede Campus di Viale Pindaro - PESCARA
Presidente corso di laurea Prof. Alessandro Busca
Date utili 5 novembre: scadenza immatricolazione
E fino al 31 dicembre con pagamento di mora
Costi La relativa modulistica è pubblicata al seguente link:
http://www.unich.it/ nella sezione Iscriversi/immatricolarsi del menu' Studenti:
http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pageLabel=P13600317001240998428845
Sito del corso http://portal.unich.it/unichieti/appmanager/federati/architettura?_nfpb=true&_pageLabel=Corsidilaurea_architetturaFirstPage_v2 ehttp://www.unich.it/territorio
Il corso di laurea triennale in “Pianificazione del territorio e dell’ambiente” è finalizzato alla formazione di una nuova figura di tecnico dell’ambiente e del territorio, chiamato a svolgere attività professionale presso le istituzioni, gli enti pubblici e gli studi privati operanti nella gestione dei processi di trasformazione dell'ambiente fisico e antropizzato.
Possono accedere al corso di laurea gli studenti in possesso di diploma quinquennale di scuola secondaria superiore, ovvero titolo equipollente. È richiesto il possesso di un buon livello di cultura generale abilitante alla comprensione degli elementi di fondo degli ambiti disciplinari qualificanti del corso di laurea, sia di base che caratterizzanti. è previsto un test di orientamento preliminare alle iscrizioni. a specificazione delle modalità di verifica è rimandata al regolamento didattico del corso di studio, nel quale saranno altresì indicati gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.
Il corso prepara tecnici per il territorio e per l’ambiente. I laureati nella Classe L21 possono iscriversi alla Sezione Pianificatori Territoriali Junior dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Il laureato potrà operare in numerosi settori lavorativi, sia a livello locale che a livello nazionale e internazionale, in qualità di esperto delle discipline che riguardano il controllo delle trasformazioni ambientali e territoriali. È anche possibile intravedere sbocchi professionali nel settore privato, sia nell’ambito degli studi professionali e delle società di ingegneria che operano nei settori specifici dell’ambiente e del territorio, sia nell’ambito delle aziende che, pur operando in settori diversi, devono comunque garantire una specifica attenzione ai temi della verifica di compatibilità ambientale delle loro attività.
La prova finale consiste in un esame pubblico in cui il candidato espone e discute un elaborato compilativo costituito da: - l’illustrazione sintetica del percorso di studi da lui svolto durante il corso di laurea, con l’obiettivo di fornirne una interpretazione critica ex post e la individuazione di eventuali elementi caratterizzanti; - un approfondimento originale specifico, su un’area o su un argomento, tale da dimostrare l’avvenuta acquisizione delle conoscenze scientifiche e tecniche che caratterizzano il corso di studi e la capacità di servirsene come strumenti di analisi e interpretazione delle problematiche complesse.
Fino ad un massimo di 8 CFU possono essere acquisiti attraverso un’attività di tirocinio formativo svolta presso strutture pubbliche o private preventivamente convenzionate con la Facoltà
Parere parti sociali Il laureato potrà operare in numerosi settori lavorativi,sia a livello locale che a livello nazionale e internazionale in qualità di esperto delle discipline che riguardano il controllo delle trasformazion ambientali e territoriali. E' anche possibile intravedere sbocchi professionali nel settore privato,sia nell'ambito degli studi professionali e delle società di ingegneria che operano nei settori specifici dell'ambiente e del territorio,sia nell'ambito delle aziende che,pur operando in settori diversi devono comunque garantire una specifica attenzione ai temi della verifica di competibilità ambientale delle loro attività.
Nominativi docenti di riferimento •BUSCA Alessandro (ICAR/21)
•CARBONARA Sebastiano (ICAR/22)
•FABIETTI Valter (ICAR/20)
Nominativi tutor Prof. Alessandro Busca, Prof. Valter Fabietti, Prof. Sebastiano Carbonara
Altre attività formative Fino ad un massimo di 8 CFU possono essere acquisiti attraverso un’attività di tirocinio formativo svolta presso strutture pubbliche o private preventivamente convenzionate con la Facoltà
Organizzazione Presidente: Prof. Alessandro Busca.
Consiglio composto da: n. 3 docenti di I fascia, n.1 docenti di II fascia e n. 2 ricercatori.
Docenti di riferimento: Prof. Alessandro Busca, Prof. Valter Fabietti, Prof. Sebastiano Carbonara
Servizi http://portal.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pageLabel=P13600117001240994896828
Nominativi studenti
Sintesi questionario laureandi Consultare direttamente i report dettagliati dell'indagine di ALMALAUREA sul Profilo dei Laureati e sulla Condizione Occupazionale al link http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?CODICIONE=0690104000200003
Sintesi questionario studenti La sintesi dei risultati per l'anno 2009/2010 prodotta dal Comitato d'Ateneo per la Qualità della Didattica è consultabile al link http://s3grt.unich.it/index.php?vista=anno
Percentuale laureati Consultare direttamente i report dettagliati dell'indagine di ALMALAUREA sul Profilo dei Laureati e sulla Condizione Occupazionale al link http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?CODICIONE=0690104000200003