FACOLTA' DI ARCHITETTURA - Corso di laurea: TECNOLOGIA DEI SISTEMI EDILIZI

Ordinamento Laurea Magistrale
Classe LM-24 Classe delle lauree magistrali in Ingegneria dei sistemi edilizi
Accesso Il Corso di Laurea non è a numero programmato.
Durata 2 anni
Frequenza Frequenza obbligatoria
Curricula Percorso formativo unico
Piano didattico/Elenco insegnamenti
Modalità erogazione didattica Convenzionale
Organizzazione didattica Semestre
Titolo rilasciato Laurea di II livello - Tecnologia dei sistemi edilizi
Utenza sostenibile 80
Max numero crediti riconoscibili 12
Sede Campus di Viale Pindaro - PESCARA
Presidente corso di laurea Prof. Luigi Cavallari
Date utili 5 novembre 2010 (secondo il calendario generale di Ateneo)
Costi La relativa modulistica è pubblicata al seguente link:
http://www.unich.it/ nella sezione Iscriversi/immatricolarsi del menu' Studenti:
http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pageLabel=P13600317001240998428845
Sito del corso http://www.ingegneriadellecostruzioni.unich.it
Il corso ha come obiettivo la formazione di una figura che sia in grado di aderire e rispondere, a livello professionale avanzato, alle trasformazioni del ruolo dell’operatore nel sistema dell’edilizia, che connotano il nostro tempo. Il laureato in Ingegneria dei sistemi edilizi sarà un progettista responsabile delle varie fasi del processo di programmazione, costruzione, trasformazione, gestione e manutenzione dell’ambiente costruito: un professionista esperto nella progettazione non solo dell’edilizia, ma anche dell’intero processo di vita dell’edilizia, secondo un approccio metodologico in cui la fattibilità, la sostenibilità e la processualità operativa siano i capisaldi di una cultura progettuale fortemente riconoscibile e coerente. Il nuovo professionista prefigurato a Pescara non si sovrappone né all’architetto progettista, né all’ingegnere specialista. E’ piuttosto un esperto del processo di trasformazione dell’ambiente costruito, in grado di interagire nel processo progettuale con gli altri specialisti di settore, nelle varie fasi della costruzione, dalla programmazione alla realizzazione a alla gestione. Dovrà, di conseguenza, conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici, le strumentazioni tecniche e le metodiche operative afferenti il sistema delle costruzioni, ed essere in grado di utilizzare tali conoscenze per identificare, formulare e risolvere, anche in modo innovativo, problemi realizzativi complessi o che richiedano un approccio interdisciplinare.
L'ammissione ai corsi di laurea magistrale della classe richiede il possesso di una laurea o di un diploma universitario di durata triennale riconosciuti idonei, in cui si siano acquisiti requisiti curriculari che prevedano, comunque, un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali nelle discipline scientifiche di base e nelle discipline delle Scienze e tecniche dell'edilizia (classe L-23), propedeutiche a quelle caratterizzanti previste nell'ordinamento della classe di laurea magistrale LM-24 (Ingegneria dei sistemi edilizi). L’ammissione avviene attraverso la valutazione della carriera pregressa dello studente.
Per i laureati provenienti dal Corso di laurea in Tecniche del Costruire della classe L-23 dell’Ateneo “G. d’Annunzio” non sono previsti debiti formativi.
I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea magistrale della classe sono:
- la progettazione, attraverso gli strumenti propri dell'ingegneria dei sistemi edilizi, con padronanza dei relativi strumenti, delle operazioni di costruzione, trasformazione e modificazione dell'ambiente fisico e dell'ambiente costruito;
- la predisposizione di progetti di opere edilizie e la relativa realizzazione e il coordinamento, a tali fini, ove necessario, di altri operatori del settore.
I laureati magistrali in Ingegneria dei sistemi edilizi potranno svolgere, oltre alla libera professione (previo superamento del previsto Esame di Stato per l’iscrizione agli Ordini degli Ingegneri, settore A), funzioni di elevata responsabilità in istituzioni pubbliche e private (enti istituzionali, enti e aziende pubblici e privati, studi professionali e società di progettazione), operanti nei campi della costruzione e trasformazione delle città e del territorio.
Per il conseguimento della laurea magistrale è prevista la presentazione e discussione di una tesi elaborata dallo studente sotto la guida di un relatore.
.
Parere parti sociali Il Comitato, esaminata la proposta di istituzione della suddetta iniziativa didattica e considerato che il corso di laurea magistrale mira a formare figure professionali in grado di attuare le varie fasi del processo di programmazione, gestione, manutenzione e recupero dei processi dell'edilizia, all'unanimità approva l'istituzione del Corso di laurea magistrale in Tecnologia dei sistemi edilizi (LM-24).
Nominativi docenti di riferimento CAVALLARI Luigi (ICAR/12)
SPACONE Enrico (ICAR/09)
SEPE Vincenzo (ICAR/08)
Nominativi tutor CAVALLARI Luigi
SPACONE Enrico
SEPE Vincenzo
Altre attività formative Nessuna
Organizzazione Presidente: Prof. Luigi Cavallari.
Consiglio composto da: n. 8 docenti di I fascia, n.12 docenti di II fascia e n. 3 ricercatori.
Docenti di riferimento: Prof. Luigi Cavallari, Prof. Piero D’Asdia, Prof. Enrico Spacone
Servizi .
Nominativi studenti non comunicati
Sintesi questionario laureandi corso di recente istituzione – non ci sono ancora laureati
Sintesi questionario studenti La sintesi dei risultati per l'anno 2009/2010 prodotta dal Comitato d'Ateneo per la Qualità della Didattica è consultabile al link http://s3grt.unich.it/index.php?vista=anno
Percentuale laureati corso di recente istituzione – non ci sono ancora laureati