FACOLTA' DI PSICOLOGIA - Corso di laurea: PSICOLOGIA

Ordinamento Laurea Magistrale
Classe LM-51 Classe delle lauree magistrali in Psicologia
Accesso Aperto
Durata 2 anni
Frequenza Ogni studente deve partecipare a un numero minimo di EPG a frequenza obbligatoria e precisamente a tre EPG nei SSD psicologici caratterizzanti il curricolo frequentato (M-PSI/01 e M-PSI/02 per il curricolo di Psicologia cognitiva; M-PSI/04 per il curricolo di Psicologia dello sviluppo; M-PSI/05 e MPSI/ 06 per il curricolo di Psicologia dei gruppi, delle comunità e delle organizzazioni) e due EPG nei
SSD non psicologici.
Curricula “Psicologia cognitiva”, “Psicologia dello sviluppo” e “Psicologia dei gruppi, delle comunità e delle organizzazioni”
Piano didattico/Elenco insegnamenti
Modalità erogazione didattica Convenzionale
Organizzazione didattica Semestre
Titolo rilasciato Laurea Magistrale in Psicologia
Utenza sostenibile 120
Max numero crediti riconoscibili 10
Sede Campus Universitario via Dei Vestini - Chieti Scalo
Presidente corso di laurea Prof.ssa Tiziana Aureli
Date utili Consultare il Bando Generale D'Ateneo alla pagina:
http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pageLabel=Bandi_didatticaFirstPage_v2
Costi Come da Bando Generale d'Ateneo
Sito del corso http://www.unich.it
Il corso intende fornire una conoscenza avanzata dei contenuti e dei metodi della psicologia cognitiva, dello sviluppo e dei gruppi e comunità. Si propone di integrare gli aspetti formativi necessari a svolgere attività di ricerca con la preparazione di figure professionali operanti negli ambiti della valutazione e riabilitazione neuropsicologica e cognitiva, della formazione ed educazione dell’infanzia e dell’adolescenza, dei processi di comunicazione nei gruppi e nelle organizzazioni. Gli obiettivi verranno realizzati mediante una formazione avanzata comune negli ambiti della psicologia generale e fisiologica, dello sviluppo, sociale e del lavoro per un numero di CFU pari a 24 di lezioni e di 8 CFU di attività pratiche da acquisire nel primo anno e di una formazione specifica mirata all’acquisizione di conoscenze approfondite nei SSD M-PSI/01 e M-PSI/02 (42 CFU di lezioni e 14 CFU di attività pratiche) oppure nei SSD M-PSI/04 (36 CFU di lezioni e 12 CFU di attività pratiche) oppure M-PSI/05 e M-PSI/06 (42 CFU di lezioni teoriche e 14 CFU di attività pratiche) da acquisirsi soprattutto nel secondo anno. Il corso si articola in tre curricoli: Psicologia cognitiva, Psicologia dello sviluppo e Psicologia dei gruppi, delle comunità e delle organizzazioni, percorsi che forniscono conoscenze avanzate sulle tecniche di indagine adeguate per la valutazione e misurazione dei fenomeni studiati in ciascun percorso. Prevedono 2 insegnamenti, in ambito biomedico e umanistico, mirati ai contenuti del curricolo di riferimento che hanno lo scopo di avanzare le conoscenze degli studenti anche negli ambiti affini alla formazione psicologica. Obiettivo formativo del corso è anche l’esercizio delle abilità di comprensione della lingua inglese, con riferimento al lessico della letteratura scientifica psicologica. A tale scopo verrà favorito lo studio di testi in lingua.
Sono ammessi al corso di Laurea Magistrale in Psicologia gli studenti che abbiano acquisito una laurea triennale di primo livello e conoscenze adeguate nei settori della Psicologia nonché nell’ambito biomedico e umanistico. A livello curricolare, le conoscenze acquisite devono essere attestate da non meno di 98 CFU, distribuiti in tutti i settori della Psicologia e per non meno di 8 CFU in almeno 7 settori, nonché da non meno di 8 CFU nei settori di ambito biomedico e non meno di 8 CF di ambito umanistico. In ogni caso, la personale preparazione di ciascuno studente sarà soggetta a verifica con modalità che saranno definite nel regolamento didattico del corso
Il corso di laurea Magistrale in Psicologia conduce a sbocchi professionali che concernono l’attività di psicologo esercitata in aziende sanitarie pubbliche e private, nelle organizzazioni, nelle istituzioni, nei servizi di assistenza e cura alla persona e nelle comunità. In particolare, le competenze acquisite durante il Corso di laurea nei diversi curricoli consentono di svolgere le seguenti professioni:
- rispetto al curricolo di Psicologia cognitiva, l’attività professionale di elezione è quella di psicologo negli ambiti ergonomico, della valutazione psicometrica e psicologica all’interno delle strutture ospedaliere e ambulatoriali legate alla diagnosi e alla riabilitazione o come consulente nel privato
- rispetto al curricolo di Psicologia dello sviluppo, l’attività professionale di elezione è quella di psicologo all’interno dei servizi materno-infantili, socio-educativi e scolastici, nei centri destinati all’assistenza e al sostegno psicosociale dei soggetti in età evolutiva, nelle strutture ospedaliere e ambulatoriali legate alla diagnosi e alla riabilitazione o come consulente nel privato
- rispetto al curricolo di Psicologia dei gruppi, delle comunità e delle organizzazioni, l’attività profesinale di elezione è quella di psicologo nel campo dell’intervento – in contesti mono e multiculturali – per conto di istituzioni, aziende e organizzazioni non governative, nelle aree dei processi di negoziazione diretti a gestire i conflitti tra gli individui e i gruppi, nelle agenzie che si occupano di comunicazioni di massa e di pubblicità.
I laureati possono prevedere inoltre come occupazione l'insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all’insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.
La dissertazione finale (tesi di laurea), un elaborato originale redatto sotto la supervisione di un relatore e verificato da un correlatore, è il prodotto conclusivo della carriera dello studente della laurea magistrale. Essa implica pertanto l’acquisizione ed il padroneggiamento delle abilità necessarie allo svolgimento di un lavoro di ricerca ed approfondimento autonomo in ambito psicologico e in particolare su tematiche del curricolo frequentato. Tali abilità riguardano:

la scelta ragionata di un tema rilevante della ricerca e della teoria psicologica;
la comprensione critica della letteratura specifica e in particolare delle problematiche teoriche e metodologiche che caratterizzano la tematica prescelta;
la realizzazione di un lavoro empirico tramite le metodologie dell’indagine scientifica;
l’utilizzo autonomo degli strumenti utili alla raccolta dei dati e alla loro successiva analisi statistica;
la competenza logica e linguistica necessaria alla presentazione orale e scritta del lavoro svolto.
Non previsto
Parere parti sociali -
Nominativi docenti di riferimento Prof. Tiziana Aureli, Prof. Chiara Berti, Prof. Luca Tommasi
Nominativi tutor Prof. Costantini Marcello, Prof. Picconi Laura, Prof. Zuffo Riccardo Giorgio
Altre attività formative Esercitazione pratiche guidate nei SSD M-PSI (da 01 a 06), M-FIL/02, M-PED/01, MED/03.
Organizzazione Presidente, Consiglio, Docenti di Riferimento
Servizi I servizi agli studenti sono erogati dall'ADSU (www.adsuch.it)
Nominativi studenti Bartollino Nicoletta Emula, Casamassima Annalisa
Sintesi questionario laureandi
Sintesi questionario studenti
Percentuale laureati